Frasi sul comunismo & sul suo significato

Pubblicato il: 18 Dicembre 2020
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (9 votes, average: 4,22 out of 5)
comunismo economico

Il comunismo è un’ideologia politica molto nota relativamente alla quale, nel corso dei secoli, sono state date molteplici definizioni.

Le frasi sul comunismo analizzano questa ideologia cercando di trovarne il punto.

    Le migliori citazioni sul comunismo con autore

  • I comunisti hanno sempre svolto un ruolo attivo nella lotta dei paesi coloniali per la loro libertà, perché gli obiettivi a breve termine del comunismo avrebbero dovuto sempre corrispondere con gli obiettivi a lungo termine dei movimenti per la libertà.
    Nelson Mandela
  • Quando io do cibo ai poveri, mi chiamano santo. Quando chiedo perché i poveri non hanno cibo, mi chiamano comunista.
    Hélder Câmara
  • Io sono comunista.
    Perché detesto l’ipocrisia e amo la verità.
    Perché si può sbagliare,
    ma non fino al punto di essere capitalista.

    Mahmoud Darwish
  • Il comunismo derivò dal cristianesimo, da un’alta concezione dell’uomo, ma invece di un amore autonomo e spontaneo, i non amati danno di piglio ai bastoni e vogliono portare via ciò che non hanno dato loro quelli che non li hanno amati.
    Fëdor Dostoevskij
  • Il comunismo è la più grande e sanguinosa illusione che l’umanità abbia partorito.
    Gianfranco Fini
  • Il comunismo è la più grande e sanguinosa illusione che l'umanità abbia partorito.
  • Se le cose del capitalismo vanno male, è colpa del capitalismo, ma è colpa del capitalismo anche se vanno male le cose del comunismo.
    Antonio Martino
  • Ecco come siete, voi comunisti: di una frase fate una corda, e ci impiccate un uomo…
    Leonardo Sciascia
  • È l’incredibilità dell’esperimento che aiuta a spiegare, non a scusare, il plauso, anch’esso intellettuale, che in Occidente lo accompagnò.
    Stenio Solinas
  • Personalmente penso che la categoria del comunismo abbia oggi un potenziale largamente inesplorato. A condizione, appunto, di essere agìto non come una risposta precotta, ma come una ricerca comune e una domanda radicale sulla espropriazione di senso anche della vita, in questa fase storica.
    Nichi Vendola
  • Picasso è un genio. Come me. Picasso è un comunista. Io no.
    Salvador Dalì
  • Picasso è un genio. Come me. Picasso è un comunista. Io no.
  • Per tentare di riuscire il comunismo deve farsi meno comunista.
    Luigi Barzini Senior
  • Si legge quasi ovunque
    Michele Serra
  • Di’ ai tuoi compagni di Miami, e al tuo amico, che sarà un piacere. Io un comunista lo ammazzo anche gratis, ma per la carta verde di residenza, sarei anche disposto a sotterrarlo.
    Tony Montana
  • Il comunismo è uno di quei miraggi che non si possono realizzare e non si realizzeranno mai, neppure se attuato con la violenza e mantenuto con la forza.
    Don Luigi Sturzo
  • Il comunismo è l’esasperazione del cancro burocratico che ha sempre roso l’umanità.
    Filippo Tommaso Marinetti
  • Il comunismo è l'esasperazione del cancro burocratico che ha sempre roso l'umanità.
  • Anche i partigiani cui consegnavo le munizioni non erano partigiani comunisti. Erano partigiani di Giustizia e Libertà.
    Oriana Fallaci
  • Ho cominciato a dubitare del comunismo quando ho visto che i giapponesi non lo fotografavano.
    Ivan Della Mea
  • Il comunismo non è oggetto di libera scelta intellettuale, né vocazione artistica: è una necessità materiale e psicologica.
    Peppino Impastato
  • Non sono mai stato comunista, ma se lo fossi stato non me ne vergognerei.
    Albert Einstein
  • Io non sono comunista perché non me lo posso permettere.
    Ennio Flaiano
  • Io non sono comunista perché non me lo posso permettere.
  • Non parliamo del comunismo. Il comunismo era solo un’idea, solo confusione nel cielo.
    Boris Yeltsin
  • La sua idea del comunismo è che nessuno prenda ordini da lui; ma come fa a marciare la gente, se nessuno comanda; e come fa ad andare avanti, senza marciare?
    Elias Canetti
  • C’era un fascino perverso nel sistema totalitario comunista, che offriva in cambio della libertà una sicurezza passiva, una pigrizia intellettuale, una tranquillità nel pubblico e nel privato.
    Krzysztof Zanussi
  • Il comunismo è morto di comunismo. Il moloch ha divorato se stesso.
    Enzo Bettiza
  • Abbiamo compreso tardi che il comunismo realizzato è diverso da quello teorico.
    Giovanni Senzani
  • Abbiamo compreso tardi che il comunismo realizzato è diverso da quello teorico.
  • Il comunismo non è mai andato al potere in un paese che non fosse smembrato dalla guerra o dalla corruzione, o da entrambe.
    John Fitzgerald Kennedy
  • Quando morirò, il mio unico desiderio sarà che la Cambogia rimanga Cambogia e stia con l’Ovest. È finita per il comunismo, e ci tengo a sottolinearlo.
    Pol Pot
  • L’italiano: totalitario in cucina, democratico in Parlamento, cattolico a letto, comunista in fabbrica.
    Leo Longanesi
  • Questi cacciatori di comunisti! Sanno veramente cos’è il comunismo? Ponete loro la domanda. La loro risposta vi farà scoppiare in una risata.
    Frank Lloyd Wright
  • In realtà io non vedo il comunismo come una cosa negativa.
    Whoopi Goldberg
  • In realtà io non vedo il comunismo come una cosa negativa.
  • –Papà, e se il parroco ti confessasse che sono…– Sei cosa?– Sonooo…– Dai si può ancora risolvere…– Omosessuale!– Ah, che bello, pensavo comunista!
    Sole A Catinelle
  • Quando avviene di essere battuti, noi comunisti non abbiamo altro da fare che riprendere la lotta per andare avanti.
    Pietro Secchia
  • Dicono che ci siano due posti dove il comunismo funziona: in cielo, dove non ne hanno bisogno, e all’inferno, dove ce l’hanno già.
    Ronald Reagan
  • L’adesione al comunismo è il rito che permette all’intellettuale borghese di esorcizzare la sua cattiva coscienza senza abiurare il suo essere borghese.
    Nicolás Gómez Dávila
  • Il comunismo non è amore. Il comunismo è un maglio che si usa per schiacciare il nemico.
    Mao Zedong
  • Il comunismo non è amore. Il comunismo è un maglio che si usa per schiacciare il nemico.
  • Che le classi dominanti tremino pure all’idea d’una rivoluzione comunista. I proletarii non hanno nulla a perdere, all’infuori delle loro catene: essi hanno un mondo da guadagnare. Proletari di tutti i paesi unitevi!
    Karl Marx
  • Il comunista è colui che è dalla parte di chi lavora.
    Oliviero Diliberto
  • Il comunismo non toglie a nessuno potere d’appropriarsi la sua parte dei prodotti sociali, esso non toglie che il potere di assoggettare coll’aiuto di quest’appropriazione, il lavoro degli altri.
    Karl Marx
  • Mi autodefinisco illuminista, giacobino e comunista.
    Alessandro Natta
  • Per noi in Russia, il comunismo è un cane morto, mentre, per molte persone in occidente è ancora un leone vivente.
    Aleksandr Solzenitsyn
  • Per noi in Russia, il comunismo è un cane morto, mentre, per molte persone in occidente è ancora un leone vivente.
  • Noi comunisti veniamo da lontano ed arriveremo lontano.
    Palmiro Togliatti
  • Chi vuole restaurare il comunismo è senza cervello. Chi non lo rimpiange è senza cuore.
    Vladimir Putin
  • Ma prima o poi i poveri si accorgeranno: se i ricchi stanno con i comunisti o c’è qualcosa che non va nei ricchi o c’è qualcosa che non va nei comunisti.
    Vittorio Feltri
  • Per essere comunisti bisogna per forza essere con le pezze al culo? Ben venga anche un comunista ricco.
    Primo Greganti
  • Questo comunismo
    Karl Marx
  • Questo comunismo
  • Io sono comunista: per me tutti sono uguali, tratto tutti allo stesso modo, Regina compresa. Non esiste distinzione di classe, sesso, razza, religione.
    Michael Caine
  • Noi comunisti siamo fautori della vera democrazia e non concepiamo senza di essa un movimento in avanti.
    Leonid Il’ič Brežnev
  • Non è affatto chiaro come l’idea del paradiso-via-inferno abbia potuto sopravvivere a un solo istante di riflessione.
    Martin Amis
  • Il comunismo è la mediazione e l’organizzazione politica di ogni male, al fine di consentire, a una classe dirigente parassitaria e brutale, la gestione di ogni forma di potere sulle spalle degli ultimi.
    Don Milani
  • Le frasi sul comunismo di cui non conosciamo la fonte

  • Comunista. Un uomo che ha perduto la speranza di diventare capitalista.
  • Comunista. Un uomo che ha perduto la speranza di diventare capitalista.

L’aspetto fondante del comunismo, tuttavia, è il concetto di comunità: non esistono differenze tra gli individui che vi appartengono, dunque tra tutti i cittadini di una popolazione, ciò significa che le risorse del Paese devono essere distribuite in modo equo e, soprattutto, senza che nessuno venga escluso.

Il comunismo può dunque avere molteplici sfaccettature e una delle più importanti, oltre che una delle più discusse, è il cosiddetto comunismo economico.
Storicamente, quando si parla di comunismo economico si fa riferimento ad uno Stato che produce dei beni in quantità tali da poterli distribuire, in modo equo e gratuito, tra l’intera popolazione.
Sulla base di questo, dunque, è evidente che il concetto di comunismo economico è opposto a quello di capitalismo, il quale al contrario si fonda sulla possibilità di accumulare capitale, di detenere potere produttivo, nonché sulla capacità imprenditoriale di una persona la quale può assolutamente andare a scapito di altri individui.

In una società variegata e complessa nella sua organizzazione quale quella odierna, una società in cui il denaro è un elemento di indiscussa importanza, immaginare uno Stato che produce e distribuisce gratuitamente i beni ai suoi cittadini risulta davvero poco verosimile, ciò non significa, tuttavia, che il comunismo economico non possa concretizzarsi.
Oggi, infatti, il comunismo economico può senz’altro tradursi in maggiori strumenti di welfare, quindi politiche di sostegno economico dedicate alle fasce più povere della popolazione le quali possano quantomeno garantire la possibilità di acquistare i viveri e altri beni di prima necessità.
L’importanza di creare uno stato sociale piuttosto forte è una tematica oggi molto dibattuta e dall’importanza indiscussa, dal momento che le possibilità di procurarsi un salario lavorando si stanno riducendo, per una molteplicità di fattori, senza trascurare il fatto che fattori esterni del tutto imprevisti, come ad esempio le inattese emergenze sanitarie, possono rendere le politiche di welfare assolutamente provvidenziali per il sostentamento della nazione e dei suoi cittadini.

Data di ultima modifica: 18 Dicembre 2020
X