Le frasi su amore e odio: due facce della stessa medaglia

Pubblicato il: 1 Luglio 2021
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (18 votes, average: 4,17 out of 5)
amore e odio

Amore e odio sono due sentimenti opposti che però si attivano nelle stesse aree cerebrali, diventando di fatto la doppia faccia di una stessa medaglia.

Le frasi su amore e odio tentano di comprendere questi due sentimenti umani.

Amore e odio coinvolgono la corteccia frontale anche se agiscono in modo diverso a livello mentale. L’odio è un rifiuto primordiale che si sviluppa per proteggere se stessi dal mondo esterno e da quelle situazioni che causano dispiacere, sofferenza e fastidio. L’amore è esattamente il suo opposto, un sentimento positivo che spinge a prendersi cura degli altri o di se stessi senza necessariamente aspettarsi in cambio qualcosa. L’uno non può esistere senza l’altro.

Amore e odio sono due sentimenti che possono essere definiti complementari. L’odio è una sensazione di avversione verso qualcuno o verso gruppi sociali. In una relazione d’amore, l’odio ha un sentimento ancora più evidente perché anche quando si ama si può innescare un meccanismo ambivalente perché chi ama si sente spaventato ed esposto a rischi e pericoli. Odiare non è necessariamente qualcosa di negativo, ma molto spesso equivale a guardare in modo sincero le sensazioni ed i pensieri che ruotano attorno alla persona, in relazioni agli effetti pericolosi che essa potrebbe avere o ha su se stessi. L’odio è un’emozione da considerare altrettanto dignitosa perché ha un potere immenso: proteggere l’individuo dalla sofferenza. Amare, invece, espone a rischi e sofferenze, soprattutto se non si riesce a gestire la forza di questo sentimento e lo si lascia prevaricare sul resto.

Trattandosi di due emozioni molto forti è fondamentale trovare un equilibrio interiore per poter gestire le relazioni di coppia o con altri gruppi di persone. Nessuno dei due sentimenti deve prevaricare sull’altro ma bisogna riuscire a bilanciare adeguatamente le sensazioni per proteggersi dai dispiaceri. Troppo amore o troppo odio possono influenzare negativamente la parte razionale del cervello, spingendoci a vedere le persone in maniera idealizzata o “alterata”. Con il troppo amore, generalmente, l’idealizzazione avviene verso un “mondo positivo”, mentre con troppo odio avviene esattamente il contrario. Trovare il giusto punto di equilibrio per far funzionare un rapporto non è sempre facile, ma spesso è sufficiente ascoltare il proprio cuore e seguire l’istinto. Il corpo e la mente agiscono in modo da tutelare l’io esteriore ed interiore, quindi è fondamentale dare retta alle sensazioni cercando di analizzarle sempre in modo razionale. L’equilibrio è la chiave giusta per relazioni d’amore, d’amicizia o di lavoro di successo, dove regneranno serenità e pace.

Data di ultima modifica: 1 Luglio 2021
X