Frasi sui dolori: una parte fondamentale della vita

Pubblicato il: 15 Aprile 2021
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (8 votes, average: 4,00 out of 5)
dolori

La questione del dolore attraversa anche tutta l’opera di Freud, che tentò di indagare la sfera irrazionale della sofferenza facendo leva sulla ragione. Nell’opera Il disagio della civiltà (1930), il padre della psicanalisi sottolinea l’importanza delle inevitabili sensazioni di dolore e dispiacere nella formazione della coscienza umana.

Le frasi sui dolori ci raccontano dei momenti difficili della vita e come superarli.

Sono pochi i vocaboli che racchiudono in sé significati tanto diversi come la parola dolore. Nell’accezione di sofferenza fisica, può essere interpretato come un meccanismo di adattamento che permette di evitare (o di tentare di farlo) un pericolo imminente. Lo stesso vocabolo, usato per esprimere patimento dell’animo, strazio, sofferenza morale, è da sempre una dimensione importante della letteratura che ci obbliga ad alcune domande. L’essere umano soffre, si deteriora, muore e le vicende umane trovano nella narrativa uno specchio che rimanda un’immagine spesso sconosciuta e spinge alla riflessione.

La narrazione del dolore è un fenomeno di proporzioni notevoli con cui molti intellettuali, filosofi e artisti si sono confrontati. Partendo dal mondo antico, per Seneca il dolore non era un male, bensì un disagio che rende più forti interiormente. Molti scrittori hanno tentato di descrivere questa fragilità raccontando le storie delle persone nelle quali, insieme alla tensione per la felicità, la voce della sofferenza è qualcosa di inevitabile. Il tema del dolore è la caratteristica che accomuna molti fra i libri che da sempre hanno interessato il pubblico più vasto. Basta menzionare lo Zibaldone di Leopardi, il quale ci insegna che il dolore è una delle parti costitutive della condizione umana. La tematica del dolore caratterizza anche le liriche di Foscolo, che ne fa un mezzo per esprimere la propria interiorità e i sentimenti più profondi.

Sebbene l’uomo contemporaneo preferisca pensare che il dolore non lo riguardi, l’arte non ha mai smesso di mettere le mani dentro questa materia oscura, ricordandoci che le vicende dolorose dell’esistenza tracciano le nostre vite. L’anamnesi più accanita del dolore esce dall’ambito narrativo e giunge anche nelle arti figurative, dove terribili traumi si materializzano con più forza e trovano nell’arte una via di sfogo. Da Picasso a Burri, sono tanti gli artisti che hanno provato a dare forma al dolore. Basta menzionare il pittore norvegese Edvard Munch che nell’Urlo o nella Fanciulla malata esprime il supplizio, la disperazione e la desolazione dovuti ai numerosi lutti. Nel Medioevo la raffigurazione del dolore tocca vette di sacralità nelle quali a patire sono Cristo o i Santi, che si rassegnano pacatamente al martirio.

Data di ultima modifica: 15 Aprile 2021

Privacy Preference Center

Cookie Tecnici

Questi cookie sono usati esclusivamente per poterti fornire il servizio di TrovaFrasi

cookie tecnici di trovafrasi

Pubblicità Personalizzata

Profilazione per annunci personalizzati

adsense

Analytics

Other

X