Frasi sul peccato e sul cosa significa trasgredire

Pubblicato il: 21 Agosto 2020
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (11 votes, average: 3,91 out of 5)
peccato

Quando parliamo di peccato, l’impresa può rivelarsi davvero molto ardua e il terreno farsi decisamente pericoloso.

Le frasi sul peccato ci raccontano di cosa significa andare contro le regole, nel bene e nel male.

Il peccato tra dimensione laica e religiosa

Nessun concetto è stato più dibattuto del peccato in discipline e materie differenti quali filosofia, poesia, religione o letteratura. Se si volesse ricondurre tutto alla morale religiosa, peccato è tutto ciò che va contro le leggi divine e contro gli insegnamenti di Dio, è qualcosa di tangibile, di profondamente umano e terreno. La filosofia, però, ci insegna che il concetto di peccato è tanto più ampio quanto più si allarga lo specchio della sua osservazione. E’ peccato, ad esempio, trasgredire le comuni regole del vivere umano, lo è commettere azioni scorrette e deplorevoli, perpetrare reati e persino non avere rispetto di sé e degli altri. In senso ancora più ampio, il peccato è il risultato ultimo di un’esistenza mal spesa e mal congegnata, in cui il bene e la gioia non poggiano sui gradini più alti della nostra scala di valori. Nel concetto di peccato, a ben vedere, si può far rientrare tutto ciò che oscura la nostra vita, tutto quello che non ci rende degni agli occhi del prossimo con cui ogni giorno ci interfacciamo.

Fare del male a se stessi e agli altri: questo è peccato

Uno degli insegnamenti religiosi più forti è amare il nostro prossimo come se stessimo amando noi stessi. Da ciò, quindi, deriva che se commettessimo azioni deprecabili e scorrette ai danni degli altri è come se le rivolgessimo anche alla nostra persona. Sottrarsi alle infinite gioie che la vita ci riserva, inoltre, è un’altra forma di peccato, unita anche alla superbia: non accettare i doni che ci vengono offerti, disprezzare le nostre esistenze e quelle altrui, non solo ci rendono esseri infelici ma strumenti di cui il peccato si serve per emergere. Scappare dai nostri peccati non è mai una soluzione: il loro peso, infatti, ci potrebbe schiacciare in ogni momento e, per tale motivo, sarebbe meglio affrontare di volta in volta tutte le nostre responsabilità. Il peccato, inoltre, gioca in modo subdolo con la nostra vita: cedere a una debolezza, ancorché si tratti di quella della carne, certamente non ci potrà essere ascritto come peccato mortale, no? Ma il susseguirsi di comportamenti scorretti, il non prendere mai una posizione, non schierarsi mai a favore dei più deboli sono tutti peccati dell’anima: di questi dovremo rendere conto alla fine dei nostri giorni.

Data di ultima modifica: 21 Agosto 2020

Privacy Preference Center

Cookie Tecnici

Questi cookie sono usati esclusivamente per poterti fornire il servizio di TrovaFrasi

cookie tecnici di trovafrasi

Pubblicità Personalizzata

Profilazione per annunci personalizzati

adsense

Analytics

Other

X