Frasi sulle percezioni e i vari livelli della conoscenza

Pubblicato il: 21 Gennaio 2021
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (17 votes, average: 3,88 out of 5)
percezioni

Le percezioni, le sensazioni e le emozioni svolgono un ruolo importantissimo all’interno della nostra vita. Esse, difatti, fungono da spirito guida ogni volta che ci troviamo in difficoltà, quando ci troviamo immersi in situazioni poco chiare oppure quando non riusciamo a discernere il bene dal male.

Le frasi sulle percezioni ci raccontano i vari aspetti della conoscenza.

    Le migliori citazioni sulle percezioni con autore

  • In milioni hanno visto la mela cadere, ma Newton è stato quello che si è chiesto perché.
    Bernard Baruch
  • Non vedo motivo perché dovremmo avere una fiducia minore in questo tipo di percezione, vale a dire l’intuizione matematica, piuttosto che nella percezione sensoriale, che ci induce a costruire teorie fisiche e aspettarci che future sensazioni sensoriali si accordino ad esse.
    Kurt Gödel
  • Mi è sembrata una cosa straordinaria: conoscere la spiegazione di ogni cosa, sapere perché ha inizio, perché finisce, perché è.
    Socrate
  • La nozione di chiarezza, per nostra disgrazia, pare essere intrinsecamente e fatalmente oscura.
    Edoardo Sanguineti
  • La scienza è la classificazione sistematica dell’esperienza.
    George Henry Lewes
  • La scienza è la classificazione sistematica dell’esperienza.
  • Ci sono uomini che sanno tutto, peccato che questo è tutto quello che sanno.
    Oscar Wilde
  • Quidi [la ragione] della percezione va cercata nella sostanza semplice, non già nel Composto, cioè nella macchina.
    Gottfried Wilhelm Von Leibniz
  • Imparare non rende colti: ci sono quelli che hanno conoscenza e quelli che hanno comprensione. La prima richiede memoria, la seconda filosofia.
    Alexandre Dumas – Padre
  • Il pubblico ha un’insaziabile curiosità di conoscere tutto, tranne ciò che vale la pena conoscere.
    Oscar Wilde
  • Ragione, osservazione, ed esperienza: la Santissima Trinità della Scienza.
    Robert Green Ingersoll
  • Ragione, osservazione, ed esperienza: la Santissima Trinità della Scienza.
  • L’astrazione indebolisce, la riflessione rinforza.
    Novalis
  • Il dubbio è l’inizio della conoscenza.
    Cartesio
  • La religione è una cultura della fede; la scienza è una cultura del dubbio.
    Richard P. Feynman
  • Il dubbio è una passerella che trema tra l’errore e la verità.
    Gesualdo Bufalino
  • Esiste un solo bene, la conoscenza, ed un solo male, l’ignoranza.
    Socrate
  • Esiste un solo bene, la conoscenza, ed un solo male, l’ignoranza.
  • Possiamo sapere soltanto che non sappiamo nulla. E questo è il grado supremo della sapienza umana.
    Lev Tolstoj
  • Se si pulissero le porte della percezione, ogni cosa apparirebbe all’uomo come essa veramente è, infinita.
    William Blake
  • Dire la verità, arrivare insieme alla verità, è compiere azione comunista e rivoluzionaria.
    Antonio Gramsci
  • La conoscenza arriva, ma la saggezza tarda.
    Alfred Lord Tennyson
  • La conoscenza arriva, ma la saggezza tarda.
  • L’intento è la forza diffusa che ci mette in grado di percepire. Noi non acquistiamo consapevolezza perché percepiamo, bensì riusciamo a percepire in conseguenza dell’intrusione e del peso dell’intento.
    Carlos Castaneda
  • Mi è stato assai più utile il lungo dubbio di Tommaso che la fede immediata della Maddalena.
    Gregorio Magno
  • La chiarezza adorna i pensieri profondi.
    Luc De Clapiers De Vauvenargues
  • Un romanzo che non scopra un segmento di esistenza finora sconosciuto è immorale. La conoscenza è l’unica moralità del romanzo.
    Milan Kundera
  • La conoscenza non ha valore se non la metti in pratica.
    Anton Čechov
  • La conoscenza non ha valore se non la metti in pratica.
  • L’incertezza della conoscenza non era diversa dalla sicurezza dell’ignoranza.
    Charles Bukowski
  • Leggere arricchisce la mente di conoscenza, ma è il pensiero che fa diventare nostro quello che leggiamo.
    John Locke
  • Gli scienziati sono diventati i portatori della torcia della scoperta nella nostra ricerca di conoscenza.
    Stephen Hawking
  • Io considero ogni giorno nel quale non ho fatto una nuova conoscenza come un giorno perso.
    Samuel Johnson
  • Dì ciò che sai, fai ciò che devi, segui quel che puoi.
    Sofia Kovalevskaya
  • Dì ciò che sai, fai ciò che devi, segui quel che puoi.
  • Nessuna epoca ha mai saputo tanto e tante diverse cose dell’uomo come la nostra. Però in verità nessuna ha mai saputo meno della nostra che cos’è l’uomo.
    Martin Heidegger
  • Passo intere giornate a pensare cos’è il dubbio.
    Alda Merini
  • Si ammette che dappertutto sulla terra esistano eccezioni, soltanto Iddio non ha il diritto di farne!
    Teresa Di Lisieux
  • Quello che sappiamo è una goccia. Quello che non sappiamo, un oceano.
    Isaac Newton
  • Quello che sappiamo è una goccia. Quello che non sappiamo, un oceano.
  • Ci sono due, che non sono mai soddisfatti; l’amante del mondo e l’amante della conoscenza.
    Gialal Al-Din Rumi
  • Nel grande fiume della conoscenza umana tutto è relativo e nessuno può afferrare la verità assoluta.
    Mao Zedong
  • Tutte le cose sono belle in sé, e più belle ancora diventano quando l’uomo le apprende. La conoscenza è vita con le ali.
    Khalil Gibran
  • Il miglior carburante per alimentare il progresso mondiale è la nostra scorta di conoscenze, e il freno è la nostra mancanza di immaginazione.
    Julian Simon
  • La poesia crea la vita; La scienza analizza la morte.
    Frederick William Robertson
  • La poesia crea la vita; La scienza analizza la morte.
  • La società ha fame di conoscenza.
    Fabiola Gianotti
  • Di tutto conosciamo il prezzo, di niente il valore.
    Friedrich Nietzsche
  • Credere non è l’inizio della conoscenza: è la fine.
    Johann Wolfgang Von Goethe
  • La conoscenza poetica è nata nel grande silenzio della conoscenza scientifica.
    Aimè Cèsaire
  • L’informazione non è conoscenza.
    Albert Einstein
  • L’informazione non è conoscenza.
  • Si dice che la verità è destinata a soffrire, ma non si estingue mai.
    Tito Livio
  • Sono salito sulla cattedra per ricordare a me stesso che dobbiamo sempre guardare le cose da angolazioni diverse.
    “l’attimo Fuggente”
  • Non è la più vituperevole ignoranza quella che consiste nel credere di sapere ciò che non si sa?
    Socrate
  • Per giungere alla conoscenza del tutto, non cercare di sapere qualche cosa in niente.
    San Giovanni Della Croce
  • Per giungere alla conoscenza del tutto, non cercare di sapere qualche cosa in niente.
  • Considerate la vostra semenza:
    fatti non foste a viver come bruti,
    ma per seguir virtute e canoscenza

    Dante Alighieri, Inferno XXVI
  • Cacciate i pregiudizi dalla porta, rientreranno dalla finestra.
    Federico II Di Prussia
  • Visto che gli elementi non sono percettibili all’occhio, come visibili potrebbero essere le cose fatte da essi? Così dicendo, Tu hai, ecco, negato la possibilità di percepire la materia.
    Nāgārjuna
  • Non dovremmo né rispettare i vecchi errori né stancarci delle vecchie verità.
    Jean Rostand
  • La conoscenza reale è conoscere l’estensione della propria ignoranza.
    Confucio
  • La conoscenza reale è conoscere l’estensione della propria ignoranza.
  • L’educazione passa da anima ad anima con l’aiuto del silenzio.
    Maurice Zundel
  • Conoscere la volontà di Dio è la più grande conoscenza! Fare la volontà di Dio è la più grande conquista.
    George W Truett
  • Dicono che ci sia una differenza tra la temperatura reale e quella percepita, ma nella “sopportabile pesantezza dell’essere” la misura reale è senza dubbio il peso che percepiamo.
    Fausto Cercignani
  • Lo stato transitorio che implica e rappresenta una molteplicità nell’unità, cioè nella sostanza semplice, è propriamente quel che si chiama percezione, la quale, come si vedrà in seguito, va distinta dall’appercezione o coscienza.
    Gottfried Wilhelm Von Leibniz
  • Chi conosce gli altri è sapiente. Chi conosce se stesso è illuminato.
    Lao Tzu
  • Chi conosce gli altri è sapiente. Chi conosce se stesso è illuminato.
  • La percezione si acquista con i sensi e l’esperienza; è pertanto agevole giudicare che gli animali meglio organizzati ne godono più estesamente di quelli che hanno corpi difettosi o meno organizzati.
    Hermann Samuel Reimarus
  • Il presente è la sola conoscenza che serve.
    Erri De Luca
  • La cosiddetta percepibilità è infatti parte integrante della cosa stessa.
    Abhinavagupta
  • La conoscenza parla, ma la saggezza ascolta.
    Jimi Hendrix
  • La conoscenza parla, ma la saggezza ascolta.
  • L’esperienza è una scuola dove l’uomo impara quanto è stato sciocco.
    Josh Billings
  • Se vi chiedessero qual è il miglior investimento, cosa rispondereste
    Piero Angela
  • Il progresso della conoscenza avviene perché noi possiamo basarci sul lavoro dei grandi geni che ci hanno preceduto.
    Margherita Hack
  • Vi vedo così affannati a cercar di sapere chi sono gli altri e le cose come sono, quasi che gli altri e le cose per se stessi fossero così o così.
    Luigi Pirandello
  • La strada che porta alla conoscenza è una strada che passa per dei buoni incontri.
    Baruch Spinoza
  • La strada che porta alla conoscenza è una strada che passa per dei buoni incontri.
  • La conoscenza del tutto e delle sue leggi, dell’insieme e della sua struttura, non è deducibile dalla conoscenza delle singole parti che lo compongono.
    Georges Perec
  • La saggezza non si riceve, bisogna scoprirla da sé dopo un percorso che nessuno può fare per noi, né può risparmiarci, perché è un modo di vedere le cose.
    Marcel Proust
  • Chi non conosce la storia è condannato a ripeterla.
    Edmund Burke
  • Se il denaro è la tua speranza di indipendenza, non lo avrai mai. L’unica vera sicurezza che un uomo avrà in questo mondo è una riserva di conoscenza, esperienza e abilità.
    Henry Ford
  • Se la conoscenza può creare dei problemi, non è tramite l’ignoranza che possiamo risolverli.
    Isaac Asimov
  • Se la conoscenza può creare dei problemi, non è tramite l’ignoranza che possiamo risolverli.
  • Se non si ha qualche separazione, non si ha neppure più né soggetto né oggetto di conoscenza; non si ha più né utilità interna di conoscere né realtà esterna da conoscere.
    Edgar Morin
  • Insegnare i dettagli significa portare confusione. Stabilire i rapporti tra le cose significa dare conoscenza.
    Maria Montessori
  • La percezione è la prova accettata da tutti gli esseri. Coloro che si oppongono alla verità sono sconfitti dalla forza della percezione della verità. Chi può conoscere l’invisibile? La vera filosofia è quella che dà risultati tangibili.
    Kulārṇava Tantra
  • Il possesso della conoscenza non uccide il senso di meraviglia e mistero. C’è sempre più mistero.
    Anais Nin
  • Il possesso della conoscenza non uccide il senso di meraviglia e mistero. C’è sempre più mistero.
  • È più sicuro affidarsi alla percezione degli uomini che alla loro logica.
    Peter Mere Latham
  • Non basta sapere, si deve anche applicare; non è abbastanza volere, si deve anche fare.
    Johann Wolfgang Von Goethe
  • Il Maestro disse a un suo allievo: Yu, vuoi che ti dica in che cosa consiste la conoscenza? Consiste nell’essere consapevoli sia di sapere una cosa che di non saperla. Questa è la conoscenza.
    Confucio
  • Se non conosci il nome, muore anche la conoscenza delle cose.
    Linneo
  • L’arte di essere saggi è l’arte di sapere che cosa trascurare.
    William James
  • L’arte di essere saggi è l’arte di sapere che cosa trascurare.
  • Una vita senza conoscenza è una vita a metà. Se non sai, non puoi capire, e se non capisci, che scopo ha vivere?
    Licia Troisi
  • Un popolo senza la conoscenza della sua storia passata, origine e cultura è come un albero senza radici.
    Marcus Garvey
  • Il problema del mondo non che che le persone conoscano troppo poco, è che tante cose tra quelle che sanno non sono vere.
    Mark Twain
  • La verità non è sempre bella, ma la fame di verità sì.
    Nadine Gordimer
  • Colui che conosce solo il suo proprio lato della questione, ne conosce ben poco.
    John Stuart Mill
  • Colui che conosce solo il suo proprio lato della questione, ne conosce ben poco.
  • Una piccola conoscenza che agisce vale infinitamente di più di una grande conoscenza che è oziosa.
    Khalil Gibran
  • Mentre una parte di ciò che noi percepiamo viene dagli oggetti che ci stanno dinanzi, attraverso i nostri organi di senso, un’altra parte (ed è possibile sia la parte maggiore) proviene sempre dal nostro cervello.
    William James
  • L’inizio di una conoscenza, che sia di persone oppure di cose, consiste nell’ottenere un contorno definito della nostra ignoranza.
    George Eliot
  • La conoscenza porta dolore.
    Ted Crawford
  • Le frasi sulle percezioni di cui non conosciamo la fonte

  • La conoscenza rende le persone umili. L’ignoranza rende le persone arroganti.

Percezioni: sappiamo riconoscerle?

Le percezioni che avvertiamo, di qualunque tipo esse siano, non devono mai essere trascurate proprio perché esse possono aiutarci a risolvere delle situazioni particolarmente difficili e incresciose. Al pari dell’istinto, infatti, le percezioni raccontano qualcosa di intimo e di segreto, qualcosa che non sempre riusciamo a portare all’esterno proprio perché non sappiamo come definirle o come catalogarle. Avvertirle, del resto, non è sempre facile e riconoscere i segnali che esse ci mandano può essere ancora più difficile giacché non sappiamo quale peso attribuire a queste emozioni così contrastanti che si agitano all’interno del nostro animo.

Mai sottovalutare il potere delle percezioni

Questi segnali che il nostro fisico ci invia non sempre sono immediatamente distinguibili perché sfuggono a qualsiasi definizione. Spesso, infatti, scambiamo le percezioni con delle premonizioni, attribuiamo a esse un significato sinistro e malvagio e, pertanto, non scaviamo a fondo, preferendo accantonarle e non darvi più peso. Questo, però, è un errore cui si può facilmente rimediare. Se, infatti, conosciamo a fondo il nostro fisico e, soprattutto, la nostra mente, sappiamo benissimo che esistono dei segnali che non possiamo trascurare. Il nostro fisico, non di rado, ci avverte se davanti a noi abbiamo una persona degna di stima o se ci siamo imbattuti in un soggetto poco raccomandabile. La percezione che avvertiamo, in questi casi, diventa il primo parametro per “catalogare” una persona. Benché, com’è ovvio, non dovremmo mai fermarci alle apparenze o alla prima impressione, a volte il nostro organismo ci manda dei segnali che non dovremmo trascurare per evitare di soffrire inutilmente. Ecco perché si chiamano percezioni: esse, difatti, si caratterizzano per qualcosa che esiste ma che non è propriamente tangibile. Si tratta di qualcosa di effimero e potente allo stesso tempo, di un segnale forte e riconoscibile che ci insegna a guardarci dentro, che ci aiuta a essere persone più attente, riflessive, perfettamente a proprio agio nel corpo che abitano. Diamo alle percezioni il peso che meritano, lasciamoci guidare da esse per non sbagliare.

Data di ultima modifica: 21 Gennaio 2021

Privacy Preference Center

Cookie Tecnici

Questi cookie sono usati esclusivamente per poterti fornire il servizio di TrovaFrasi

cookie tecnici di trovafrasi

Pubblicità Personalizzata

Profilazione per annunci personalizzati

adsense

Analytics

Other

X