Frasi sulla paura dell’incognito e di quello che non si conosce

Pubblicato il: 7 Giugno 2021
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (12 votes, average: 4,08 out of 5)
paura dell'incognito

La paura è un’emozione primordiale e molto utile perché consente di tutelare se stessi da pericoli e situazioni di rischio, diventando una condizione necessaria per sopravvivere.

Le frasi sulla paura dell’incognito ci parlano di questo istinto primordiale.

    Le migliori frasi sulla paura dell’incognito con autore

  • E’ meglio un male sperimentato che un bene ignoto.
    Giuseppe Tomasi Di Lampedusa
  • PRATICAMENTE Avverbio prediletto per ridurre l’ignoto al noto. Popolare tra gli studenti.
    Giuseppe Pontiggia
  • Tutto ciò che si avvicina al libero gioco della vita ci è praticamente ignoto. Si grida contro il peccatore, eppure non sono i colpevoli, ma gli stupidi che costituiscono la nostra vergogna. Non vi è peccato al di fuori della stupidità.
    Oscar Wilde
  • Se fotografi uno sconosciuto, nell’istante stesso in cui fai scattare l’otturatore, quella persona smette di esserti estranea, perché la porterai sempre con te.
    Giuseppe Tornatore
  • La religione è una gruccia per coloro che non sono abbastanza forti per affrontare l’ignoto senza aiuto.
    Robert Anson Heinlein
  • La religione è una gruccia per coloro che non sono abbastanza forti per affrontare l’ignoto senza aiuto.
  • Il bianco e nero è astratto, il colore non lo è. Guardando una fotografia in bianco e nero, si sta già guardando un mondo sconosciuto.
    Joel Sternfeld
  • Quello che ogni uomo teme è l’ignoto. Quando questo scenario si presenta si rinuncia volentieri ai propri diritti in cambio della garanzia del proprio benessere assicurata dal Governo Mondiale.
    Henry Kissinger
  • Quando conferiamo al comune un senso più elevato, all’ordinario un aspetto misterioso, al noto la dignità dell’ignoto, al finito un’apparenza infinita allora io lo romanticizzo.
    Novalis
  • Certe domande ci lasciano perplessi per anni, poi una tempesta di risposte arriva improvvisa dall’ignoto, frecce di un arco che non abbiamo mai visto.
    Richard Bach
  • È meglio un male sperimentato che un bene ignoto.
    Giuseppe Tomasi Di Lampedusa
  • È meglio un male sperimentato che un bene ignoto.
  • Per quanto a lungo si sia vissuto, l’idea di non esistere più fa paura. Per quanto stanchi della vita, non si vorrebbe mai affrontare l’ignoto.
    Annette Curtis Klause
  • È un istinto naturale di ritirarsi davanti all’ignoto.
    Evelyn Waugh
  • Il terrore delle cose ignote è maggiore.
    Tito Livio
  • Religione: una figlia della Speranza e della Paura, che spiega all’Ignoranza la natura dell’Ignoto.
    Ambrose Bierce
  • Religione: una figlia della Speranza e della Paura, che spiega all'Ignoranza la natura dell'Ignoto.
  • L’arte è un modo per vincere la paura … Un modo di tentare di finir dentro nell’ignoto, di fermarlo questo ignoto in qualche maniera.
    Ettore Sottsass
  • Noi andiamo avanti acciecati dalle varie religioni, puerili e folli, inventate dai nostri padri contro il terrore dell’immenso Ignoto.
    Guy De Maupassant
  • In altre parole, oltre al noto ed all’ignoto, che altro c’è?
    Harold Pinter
  • Chi vuol costruire una famiglia, mandare avanti una impresa, anche piccola, deve farsi carico di tutte le evenienze. Deve affrontare l’ignoto, l’incertezza e l’ansia. Alcune persone non ne sono capaci, evitano la responsabilità.
    Francesco Alberoni
  • Tutto ciò che è sconosciuto è sublime.
    Tacito
  • Tutto ciò che è sconosciuto è sublime.
  • A che servono quelli del noto, se non per accedere, entrare nell’Ignoto?
    A che servono quelli della vita se non per la Morte?

    Walt Whitman
  • Il celebre pittore dipinge con estrema cura il suo autoritratto per passare ai posteri. Poi i posteri, due secoli dopo, trovano in solaio quel quadro e lo appendono in una pinacoteca con scritto sotto: “Ritratto di ignoto”.
    Giovannino Guareschi
  • La cosa più insignificante racchiude un po’ d’ignoto. Troviamolo.
    Guy De Maupassant
  • E’ un istinto naturale di ritirarsi davanti all’ignoto.
    Evelyn Waugh
  • E’ un istinto naturale di ritirarsi davanti all’ignoto.
  • Vede, io volevo che lei capisse. Sono così terribile? Le faccio tanto paura? Lei mi ha parlato, si è confidata. Le ho fatto del male? Non è di me che ha paura. Lei mi capisce, vero? Ciò di cui lei ha paura è l’ignoto. No, non deve averne.
    Ai Confini Della Realtà
  • «L’ignoto è eternamente presente, ma rimane fuori dalla nostra normale portata. L’ignoto è la parte superflua dell’uomo comune. Ed è superflua perché l’uomo comune non ha abbastanza energia libera per comprenderla.»
    Carlos Castaneda
  • È ora che mi spieghi, – alziamoci in piedi.
    Quanto è noto lo rigetto da me,
    tutti gli uomini e le donne li scaglio in avanti, con me, nell’Ignoto.

    Walt Whitman
  • Bisogna trovare un fratello al Milite Ignoto.
    Leo Longanesi
  • Il Papa: «Dio è il grande sconosciuto del nostro tempo». Non è iscritto a Facebook
    Microsatira, Twitter
  • Il Papa: «Dio è il grande sconosciuto del nostro tempo». Non è iscritto a Facebook
  • I dolori sono ignoti, l’amore non si impara, l’ingiunzione che ci chiama ad entrare nella morte rimane oscura. Solo il canto sulla terra consacra e celebra.
    Rainer Maria Rilke
  • Il futuro, di nuovo ignoto, scorre verso di noi, e io lo affronto per la prima volta con un senso di speranza, perché se un robot, un Terminator, può capire il valore della vita umana, forse potremo capirlo anche noi.
    Sarah Connor
  • Questa cosa orribile, che fa veramente impazzire: che se siete accanto a un altro, e gli guardate gli occhi
    Luigi Pirandello
  • La grandezza è una strada che porta verso l’ignoto.
    Charles De Gaulle
  • La grandezza è una strada che porta verso l’ignoto.
  • A volte mi domando: perché certi uomini temono l’ignoto come i bambini temono il buio?
    Ai Confini Della Realtà
  • Noi vogliamo, per quel fuoco che ci arde nel cervello, tuffarci nell’abisso, Inferno o Cielo, non importa. Giù nell’Ignoto per trovarvi del nuovo.
    Charles Baudelaire
  • La scrittura è l’ignoto. Prima di scrivere non si sa niente di ciò che si sta per scrivere e in piena lucidità.
    Marguerite Duras
  • Il mio esservi ignoto dimostra che voi stessi siete ignoti.
    John Milton
  • Scavando ben a fondo nella nostra personalità rischiamo d’imbatterci in uno sconosciuto.
    Michelangelo
  • Scavando ben a fondo nella nostra personalità rischiamo d’imbatterci in uno sconosciuto.
  • L’uomo può illudersi d’essere ciò che di meglio viene prodotto nel laboratorio dell’ignoto.
    Jean Rostand
  • La mente ama l’ignoto. Ama le immagini il cui significato è sconosciuto, poiché il significato della mente stessa è sconosciuto.
    René Magritte
  • La paura dell’ignoto è una risposta irrazionale ad un eccesso di immaginazione, ma il nostro timore di tutti i giorni, dello sconosciuto in agguato, del rumore dei passi sulle scale, la paura di una morte violenta e il primario impulso di sopravvivenza, sono più inquietanti di qualunque x files, e sono reali quanto la consapevolezza che potrebbe accadere anche a noi.
    X-Files
  • Partiamo, in un bacio, per un mondo sconosciuto.
    Alfred De Musset
  • Partiamo, in un bacio, per un mondo sconosciuto.
  • L’andare da un mondo che conosciamo
    a uno di muta meraviglia
    è come l’ansia di un bimbo
    la cui visuale è una collina,
    oltre la collina è magia
    e ogni cosa sconosciuta,
    ma il segreto compenserà
    la scalata solitaria?

    Emily Dickinson
  • Sapete che il mio gatto ideale ha sempre un enorme topo in bocca, che sta lì lì per sparire – sebbene lo sparire abbia in sé un fascino particolare.
    Emily Dickinson
  • La fede e il dubbio sono entrambi necessari – non come antagonisti, ma come due che lavorano fianco a fianco per portarci verso l’ignoto.
    Lillian Smith
  • La gente è angosciata dall’ignoto e per questo vuole essere inquadrata da regole fisse che la proteggano.
    Mauro Leonardi
  • Il cuore è come l’ascensore, ogni sconosciuto che entra pretende di andare a un piano diverso. E raramente qualcuno va al tuo.
    Comeprincipe, Twitter
  • Il cuore è come l’ascensore, ogni sconosciuto che entra pretende di andare a un piano diverso. E raramente qualcuno va al tuo.
  • La mia prima percezione sia di te
    con la calda Luce del mattino –
    e la mia prima Paura, che l’Ignoto
    non t’inghiotta nella notte.

    Emily Dickinson
  • La mente ama l’ignoto. Ama le immagini il cui significato è ignoto, poiché il significato della mente stessa è sconosciuto.
    René Magritte
  • Credo in un lungo, prolungato, sconvolgimento dei sensi, allo scopo di ottenere l’ignoto.
    Jim Morrison
  • Stiamo entrando nel regno dell’ignoto e dell’inesplorato, e vi entriamo senza gioia, senza radiose speranze.
    Nikolaj Aleksandrovič Berdjaev

Nel corso dell’evoluzione umana, l’individuo ha iniziato a convivere con la paura, a riconoscerla e a capire che, una volta superata la minaccia, si cresce e si imparano cose nuove: si riconoscerà in futuro il medesimo pericolo e ci si ricorderà di come è stato affrontato e superato. La paura dell’incognito, però, è qualcosa di diverso perché è legata a qualcosa di cui non si hanno informazioni e che non si conosce. Si tratta di un sentimento che tocca, prima o poi, tutti gli uomini e sembrerebbe essere un timore primario che fa parte della vita. L’imprevedibilità e l’impossibilità di prevedere gli eventi ed il futuro, infatti, causano sentimenti di incertezza che, nei casi più estremi, sfociano in ansia, depressione o frustrazione.

Aver paura dell’incognito è normale, ma questa non deve diventare il centro della vita. L’incertezza viene percepita e la mente “filtra” le informazioni per capire se si tratta di una situazione potenzialmente minacciosa oppure no. Per fare questa valutazione, la rete neurale attinge alle esperienze analoghe del passato. Se non si riescono a trovare indicazioni, allora le informazioni diventano automaticamente un’incognita e quindi una possibile minaccia. Avere paura dell’incognito è una condizione adattativa che consente all’individuo di comportarsi con una certa attenzione e cautela all’interno di situazioni sconosciute. L’aspetto conservativo della paura è importante per impedire di correre rischi non necessari, ma se diventa l’elemento preponderante allora potrebbe finire per compromettere la qualità della vita.

La soluzione risiede nell’imparare a gestire la condizione di paura dell’incognito. Situazioni nuove e cambiamenti non sempre rappresentano qualcosa di negativo, anzi, talvolta si tratta di miglioramenti che porteranno sensazioni positive e felicità. Questo non vuol dire lanciarsi senza pensare alla ricerca continua di qualcosa di ignoto, ma di saper valutare ed accettare la possibilità di cambiare la propria condizione. L’uomo è un animale e, come tale, è dotato di un forte spirito di adattamento che gli consente di adeguarsi piuttosto facilmente anche alle situazioni più critiche. Raggiungere la consapevolezza che l’imprevedibilità è una delle poche certezze della vita è il primo piccolo grande passo per imparare a superare la paura dell’incognito. Accettare che gli eventi, per quanto vengano programmati, non possono essere del tutto previsti ed accettare anche le variabili possibili è un modo per crescere, maturare e vivere la vita in maniera più rilassata e serena.

Data di ultima modifica: 7 Giugno 2021
X