Le frasi sul caldo e su come superare la stagione calda

Pubblicato il: 8 Luglio 2021
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (14 votes, average: 3,50 out of 5)
caldo

Quando sta per arrivare l’estate lo si percepisce immediatamente. Le giornate si allungano, la frutta matura, nell’aria si sentono profumi nuovi e le temperature salgono inesorabilmente. Tutto diventa più fulgido e bello ma…che caldo! Eh già.

Le frasi sul caldo ci parlano della bella stagione.

Caldo: solo sinonimo di bella stagione?

L’estate e il caldo rappresentano un binomio inscindibile, quasi come se non potesse esistere l’una senza l’altro e viceversa. Eppure il caldo non è proprio amato da tutti: c’è chi preferisce il freddo o, comunque, temperature più miti che non ci incollino gli abiti addosso. Il caldo non ama mezze misure: si ama o si odia, non esiste una strada alternativa. Se, infatti, per gli amanti del caldo tutto diventa più bello quando l’estate impazza e le temperature in salita infiammano corpi e bollenti spiriti, i detrattori del caldo lamentano quella sgradevole sensazione di appiccicaticcio, quel sudore persistente e, soprattutto, quel senso di oppressione che sembra proprio non andare via. A ciascuno il suo, verrebbe proprio da dire.

Caldo, freddo o tiepido: tanti modi per definire una persona

Così come per il termine “freddo”, anche caldo rappresenta un ottimo aggettivo per descrivere e cristallizzare il carattere di una persona o il suo comportamento. Se, pertanto, una persona fredda appare scostante e poco affabile, distaccata e quasi solitaria, quella calda rappresenta proprio l’esatto opposto presentandoci una persona gioviale, amante della vita e del prossimo, sempre aperta a nuove sfide e a nuove avventure. Caldo e freddo, però, possono anche rappresentare le due facce della stessa medaglia: gli animi umani sono mutevoli e, giorno dopo giorno, abbiamo la possibilità di conoscere due aspetti differenti della medesima persona.

Caldo sì ma non troppo

Ed è proprio per tale motivo che se non si è propriamente abituati al carattere espansivo, giocoso ed esuberante di una persona tradizionalmente definita “calda“, talune manifestazioni potrebbero risultare eccessive o troppe pesanti agli occhi di chi, invece, più schivo e solitario, rientra nel novero del personaggio “freddo”. Gli antichi solevano ripetere “cum grano salis”, sottolineando come possa esser fatto tutto ma senza esagerazione, con cautela e parsimonia, proprio per non risultare troppo ridondanti ed esuberanti agli occhi di chi ci guarda. Quindi, sì: va bene avere un carattere caldo, espansivo e caloroso, via libera alle manifestazioni d’affetto ma sempre senza esagerare, onde evitare brutte figure e di sentirsi fuori luogo.

Data di ultima modifica: 8 Luglio 2021
X