Frasi sull’insania e sul significato della follia

Pubblicato il: 23 Febbraio 2021
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (9 votes, average: 3,78 out of 5)
insania (follia)

Soltanto i pazzi non sono folli…. L’insania è quel segmento di libertà che regala una visione diversa, forse più vera della realtà. È quel confine labile tra la convenzione e l’anarchia di pensiero che toglie all’uomo l’unifome del consueto per regalargli abiti troppo grandi se non sa osare.

Le frasi sull’insania ci raccontano di quel pizzico di follia che colora la routine quotidiana.

In un mondo innamorato follemente del conformismo, la mediocrità e la paura diventano sintomo di sanità mentale. Lo status quo diventa il metro di giudizio, l’ordine che non si può sovvertire ma che deve diventare la Bibbia di una vita trascorsa secondo regole ormai consuete: andare a scuola, trovare un buon lavoro, sposarsi e avere figli. Eppure, la storia della letteratura e dell’arte ci hanno narrato di personaggi folli che hanno sovvertito l’ordine, creando opere indimenticabili e assolute. Van Gogh, Dalì hanno preso il grigio del già stabilito e lo hanno colorato con le note profonde di una nuova visione della realtà, dove il colore diventa simbolo e il simbolo diventa spunto e riflessione.

La veglia, il sogno, l’inconscio, la vita quotidiana: quante maglie imprigionano il vero io? La follia è la chiave di accesso a un mondo sperato, vagheggiato ma troppo ardito da raggiungere. Trovarla e non lasciarsi fagocitare da essa: questo è un altro traguardo, forse il più difficile. Eppure è proprio quel piccolo segmento di sanità a rendere ancora più desiderabile e affascinante la follia. Il sottile equilibrio tra la vita reale e l’insania è la meta da raggiungere più seducente della mitica Eldorado, l’ordine da sovvertire, la fame della conoscenza da placare.

Niente è più umano della follia. Il pazzo cammina sulla corda del funambolo senza avere nessun paracadute sotto di sè. Non c’è nulla, soltanto il vuoto e lui sa che è proprio da quel vuoto che deve scappare perché rappresenta la bocca famelica di una follia che, se non domata, tende a inghiottire qualsiasi ostacolo. Per il folle non ci sono piani B. Esiste soltanto il piano A che lo porterà a cavalcare il più inquieto dei puledri ma anche il più desiderabile. Non ha paura il folle, corre sulle ali della libertà cercando di trovare il suo posto non nel mondo conosciuto ma in un’altra realtà della quale soltanto lui ne scorge i bellissimi confini.

L’insania è curiosità, amore per il diverso, è cercare la tana del Bianconiglio in un mondo di uniformi grige e stantie. È l’ossessione della meta ma anche la bellezza del viaggio; vuol dire essere vivi, in ogni momento. e in ogni luogo.

Data di ultima modifica: 23 Febbraio 2021

Privacy Preference Center

Cookie Tecnici

Questi cookie sono usati esclusivamente per poterti fornire il servizio di TrovaFrasi

cookie tecnici di trovafrasi

Pubblicità Personalizzata

Profilazione per annunci personalizzati

adsense

Analytics

Other

X