Frasi sulla notte & l’ora più buia della giornata

Pubblicato il: 17 Luglio 2020
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (10 votes, average: 4,30 out of 5)
sulla notte

La notte è il momento della giornata in cui si dorme, si riflette e ci si rilassa, lasciando liberi i pensieri.

Le frasi sulla notte ci raccontano del significato simbolico della notte nel corso della storia.

Durante la notte il mondo tace e tutto è immobile, sospeso in attesa di riprendere vita: molti poeti, scrittori e pittori hanno saputo lodarla, apprezzarla e ritrarla, facendone una vera e propria fonte di ispirazione.

La notte nella letteratura e nella pittura

Il tema della notte è molto presente nella letteratura, considerata in tutte le sue sfaccettature. Ad esempio in Dante che si ritrova ad attraversare una selva tetra in una notte senza fine e carica di sofferenze, prima di raggiungere la beatitudine del Paradiso.
Nelle “Metamorfosi” di Apuleio è di notte che Lucio si trasforma in asino per poi tornare uomo, mentre nell'”Iliade” di Omero la notte è sinonimo di sorpresa e inganno, con Ulisse che introduce un cavallo di legno carico di soldati a Troia ponendo fine alla guerra decennale con i greci. Si ricordi inoltre il racconto “Notti Bianche” di Dostoevskij dove la notte fa da sfondo all’incotro romantico e struggente di due giovani, con la città russa di San Pietroburgo sullo sfondo.
Ma è soprattutto la pittura ad avere omaggiato la notte, sin da tempi antichi se si pensa ad esempio alla tomba della regina Nefertiti le cui volte sono completamente affrescate con un manto notturno trapunto di stelle. C’è poi il Mausoleo di Galla Placidia a Ravenna, i cui monumentali soffitti mostrano mosaici bizantini raffiguranti una notte stellata.

La notte di Van Gogh

Quando si pensa a un quadro che abbia per tema la notte, la mente corre subito alle opere di Van Gogh: per l’artista olandese la notte era sinonimo di creatività e gli forniva l’energia per dipingere, tanto che Vincent la considerava addirittura più colorata e viva dello stesso giorno.
Nei suoi dipinti, Van Gogh si evolve nel ritrarre la notte: in Notte sul Rodano il tocco è quasi bizantino, in Terrazza di Caffè la Sera è una notte soffusa con stelle sfumate, mentre La Notte Stellata è la massima esaltazione del cielo notturno. Qui la notte è dinamica, realizzata con decise pennellate simili a spirali, utilizzate anche per raffigurare le stelle.
La notte è spesso sinonimo di oscurità ed effettivamente è così, a parte le stelle e tutti gli altri corpi celesti che si rivelano in tutto il loro splendore ad ogni calare del sole. Eppure a certe latitudini è di notte che i cieli diventano teatro di uno dei fenomeni più straordinari che un uomo possa mai ammirare: l’aurora boreale, che colora la notte di viola, azzurro, verde e rosa dalla Norvegia, alla Scozia fino al Canada.

Data di ultima modifica: 17 Luglio 2020

Privacy Preference Center

Cookie Tecnici

Questi cookie sono usati esclusivamente per poterti fornire il servizio di TrovaFrasi

cookie tecnici di trovafrasi

Pubblicità Personalizzata

Profilazione per annunci personalizzati

adsense

Analytics

Other

X